Sei qui: Home Ufficio Ragioneria e Tributi

Tasse e Tributi

I.M.U. 2017

PDF  Stampa 

IMU 2017: Versamento acconto entro il 16 GIUGNO 2017 (confermate aliquote 2016).

Dal primo gennaio 2014 (e anche per gli anni 2015, 2016 e 2017) l'imposta municipale propria (IMU) non si applica al possessore dell'abitazione principale e delle pertinenze della stessa ad eccezione di quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 per le quali continuano ad applicarsi l'aliquota deliberata dal Comune e le detrazioni relative.

 

TASSA RIFIUTI (TARI) ANNO 2017

PDF  Stampa 

Si informa che sono attualmente in fase di recapito (tramite posta ordinaria) gli avvisi di pagamento TARI 2017 con allegati i modelli F24 precompilati.

L'art. 1, commi 641 - 668, della Legge 147/2013, ha istituito, a decorrere dal 1° gennaio 2014, la Tassa sui Rifiuti (TARI).

Per le utenze domestiche, oltre ai metri quadrati viene considerata anche la composizione del nucleo familiare risultante agli atti dell’ufficio anagrafe del Comune.

Per le utenze non domestiche, oltre ai metri quadrati, sono invece previsti coefficienti potenziali di produzione di rifiuti distinti per tipologia d’attività.

Per entrambe le tipologie, al tributo così calcolato è stata sommata la quota provinciale (pari al 5% della tassa).

Il Consiglio Comunale, nella seduta n. 10 del 25/03/2017, ha stabilito di procedere alla riscossione diretta della TARI per l’anno 2017 con le seguenti modalità:

  • PRIMA RATA scadenza 16 Luglio 2017
  • SECONDA RATA scadenza 16 Settembre 2017
  • TERZA RATA scadenza 16 Novembre 2017
 

TASI 2016 - TRIBUTO SERVIZI INDIVISIBILI

PDF  Stampa 

TASI 2016: Versamento acconto entro 16 GIUGNO 2016.

Dal 1° gennaio 2014 lo Stato ha istituito la IUC (Imposta Unica Comunale)- art. 1, commi 639 e seguenti della legge 27.12.2013 n. 147 (legge di stabilità 2014).

La IUC si compone di:

• Tasi (Tributo per i servizi indivisibili)

• Imu (Imposta municipale propria)

• Tari (Tassa sui rifiuti; sostituisce TARSU/TARES).

Le informazioni che seguono riguardano l’applicazione della Tasi, che è finalizzata a finanziare alcuni servizi pubblici resi all’intera collettività (illuminazione pubblica, protezione civile, tutela ambientale ecc.).

 

CHI DEVE PAGARE LA TASI 2016

La normativa nazionale prevede che la Tasi sia dovuta da tutti coloro che possiedono o detengono fabbricati a qualsiasi titolo e le aree fabbricabili, ad eccezione dei terreni agricoli. Dal 2016 è stata introdotta l'esenzione dell'abitazione principale e delle relative pertinenze. Il Consiglio Comunale di Gussola ha deciso di applicare la Tasi 2016 limitatamente ai Fabbricati rurali strumentali applicando l'aliquota dell' 1 per mille.